Via Alcide De Gasperi, 30 - 26823 Castiglione d’Adda (LO) - Tel. +39 0377 900 482 - Email: loic80800n@istruzione.it / loic80800n@pec.istruzione.it
Cod. Mecc. LOIC80800N - Codice IPA ISTSC_loic80800n - Cod. Univoco Fatt. Elettronica UF1IGF - Cod. Fisc. 82503260158

 (comma 1 dell’art.3- Legge 107/2015) 

“Il piano triennale dell’offerta formativa  è il documento fondamentale costitutivo dell'identità culturale e progettuale delle istituzioni scolastiche ed esplicita la progettazione curricolare, extracurricolare, educativa e organizzativa che le singole scuole adottano nell'ambito della loro autonomia”.

“Il piano è elaborato dal collegio dei docenti sulla base degli indirizzi per le attività della scuola e delle scelte di gestione e di amministrazione definiti dal dirigente scolastico.  Il piano è approvato dal consiglio d'istituto.”

Il Piano triennale dell’offerta formativa dell’Istituto Comprensivo “ R. Fusari” di Castiglione d’Adda, è predisposto ai sensi di quanto previsto dalla legge 13 luglio 2015, n. 107, recante la “Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti”.
Il Piano è stato elaborato dal collegio dei docenti e precisamente da apposita Commissione istituita con delibera n. 10 del 9.09.2015, coordinata dall’insegnante Funzione strumentale al PTOF e Curricolo di istituto, sulla base degli indirizzi per le attività della scuola e delle scelte di gestione e di amministrazione definiti dal dirigente scolastico con proprio atto di indirizzo prot. n. 3612/A22 del 5 ottobre 2015; ha ricevuto il parere favorevole del collegio dei docenti nella seduta del 12 gennaio 2016 con delibera n. 2; è stato approvato dal Consiglio d’istituto nella seduta del 13 gennaio 2016 con delibera n.2.
Dopo l’approvazione è stato inviato all’USR competente per le verifiche di legge ed in particolare per accertarne la compatibilità con i limiti di organico assegnato.
Il Piano, strutturato in sezioni tematiche, è pubblicato sul sito istituzionale www.iccastiglione.gov.it della scuola.

Nella fase di ricognizione preliminare alla stesura del Piano, sono state prese in considerazione le  sollecitazioni pervenute in questi anni dagli Enti locali e dalle diverse realtà istituzionali, culturali, sociali ed economiche operanti nel territorio, nonché dagli organismi dei genitori, quali:

-Proposte culturali, formative e progettuali degli Enti locali

-Attività di supporto dell’Ufficio di Piano, dei Servizi Sociali e di Tutela Minori

-Percorsi di educazione alla legalità e alla cittadinanza attiva nelle scuole dell’istituto

 con la partecipazione dei rappresentanti degli EE.LL.

-Iniziative inerenti l’educazione ambientale.

-Adesione a reti di scuole. 

DA DOVE PARTIAMO

Il Piano parte dalle risultanze dell’autovalutazione d’istituto, così come contenuta nel Rapporto di Autovalutazione (RAV), pubblicato anchepresente sul portale Scuola in Chiaro del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, dove è reperibile all’indirizzo:  

http://www.istruzione.it/

In particolare, si rimanda al Rapporto di autovalutazione della scuola per quanto riguarda l’analisi del contesto in cui opera l’istituto, l’inventario delle risorse materiali, finanziarie, strumentali ed umane di cui si avvale, gli esiti documentati degli apprendimenti degli studenti, la descrizione dei processi organizzativi e didattici messi in atto.

Nel definire le attività per il potenziamento, si è tenuto conto dei risultati delle rilevazioni INVALSI relative agli anni scolastici 2014/15 e 2015/16, della necessità di completare il percorso di orientamento scolastico con monitoraggio e rilevazione degli esiti degli alunni nel successivo ordine di scuola e delle linee educativo didattiche poste in essere nei precedenti anni scolastici (sintetizzate nei  Piani  annuali  dell’Offerta  Formativa).

Si riprendono qui, come punto di partenza per la redazione del presente Piano, gli elementi conclusivi del RAV ( Rapporto di autovalutazione delle scuole):

Priorità, Traguardi di lungo periodo, Obiettivi di processo che l’Istituto si è assegnato per il prossimo triennio.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.